Signum - Dalla calligrafia al digitale - Marco Campedelli

 

Signum - Dalla calligrafia al digitale 


"La mia calligrafia non è più calligrafia". 
Da Riva del Garda, sede della mostra "SIGNUM: dalla calligrafia al digitale" Marco Campedelli parla delle sue opere.

Dalla calligrafia all’opera d’arte il passaggio è breve. Per comprendere l’arte di Marco Campedelli bisogna partire dalla scrittura, infatti, è nella calligrafia che l’artista ha costruito il suo percorso artistico. 
Laddove prima c’erano lettere si è inserito un margine di errore, di sfocatura, che gli ha concesso di elaborare un segno personale, incisivo e deciso. Non poteva quindi che essere l’inchiostro il mezzo attraverso il quale esprimere la sua arte. “La calligrafia e l’handwriting - afferma l'artista veronese - hanno da sempre avuto un fascino su di me e sul mio modo di progettare.

Con il tempo l'aspetto formale è diventato più espressivo, più illeggibile e denso di personalità.” Affascinato dal mondo delle infinite forme grafiche, dalle lettere e dal segno, dal disegno a mano con inchiostro nero su carta, Marco Campedelli è alla costante ricerca di sintesi nell’essenza delle cose. 
La sua attività si alterna tra la progettazione grafica di marchi, logotipi, immagini coordinate aziendali, packaging, wine design e interior design.

 



Informazioni aggiuntive