L'altra faccia dell'amore

Film del 1971 segue l'opera prima di Russell, il sensibilissimo «Women in love» e conferma l'impatto dell'energia stilistica regista. Sarà perché l'indubbio decadentismo di Russell si sposa perfettamente con l'altrettanto indubbio decadentismo romantico della musica di Tchaikovsky (ed in più, se vogliamo, con quello sociale del momento storico nel quale la vicenda si svolge), ma è innegabile che «L'altra faccia dell'amore» è tra le biografie musicali più dense e più forti che il cinema ci abbia offerto da tempo.

L'altra faccia dell'amoreCerto non è il rigore che regna sovrano, e forse nemmeno l'assoluta verità storica, o la ricerca della coerenza. Ma che importanza ha tutto ciò se la forma del film di Russell s'incontra, in tutta la sua incontenibile vitalità, con la stessa incoerenza, la stessa mancanza di rigore che ha segnato l'opera e la vita del protagonista del film?  «L'altra faccia dell'amore» dev'essere visto con l'abbandono dei sentimenti e non con il freddo raziocinio di un esame di lingua o di etica. Solo così se ne potrà apprezzare lo slancio straordinario, la ricchezza del'invenzione, la genuinità dell'emozione.

Il talento superiore con il quale Russell muove l'ottocento russo nello sfondo (fin dalle prime, fertilissime sequenze) e la sua abilità incomparabile nell'unire l'immagine al suono, o meglio, nel tradurre il suono in una immagine corrispondente.

Nel film c'è l'abbandono totale di un artista alla propria opera: di questa sua generosità è difficile fargliene un rimprovero. Ken Russell racconta con il solito stile barocco e visionario «la storia d'amore tra un omosessuale e una ninfomane» (testuali parole del regista), regalandoci un melodramma psicoanalitico cupo e profondo, in cui il rapporto conflittuale tra singolo e società, tra genio romantico e convenzioni sociali, trova, nelle disperate vicende del protagonista, la sua esemplificazione.



REGIA       Ken Russell 
INTERPRETI   Glenda Jackson, Richard Chamberlain, Christopher Gable, Max Adrian
TITOLO ORIGINALE   The Music Lovers
GENERE   Biografico
DURATA   122', colore
PRODUZIONE   Gran Bretagna
ANNO   1971

Informazioni aggiuntive