Lunedì cinema - Cineforum 2015 2016
 
Rapporto confidenziale (1955) di Orson Welles

 

Film dalla storia tormentata come la vita e la carriera del regista. Girato in giro per l'Europa nel 1954, in modo frammentario e sofferto, a causa di un budget ridotto, Welles si accontenta di sceneggiatura, trucco, e costumi approssimati, ma esaspera le tendenze barocche e kafkiane, complica la trama fino a renderla incomprensibile, rendendo ancora più cupi i suoi temi del "potere negativo", dell'ambiguità, dell'auto-distruzione, scardinando ancor più a fondo i modelli del poliziesco, del melodramma, del thriller.
Rapporto confidenzialeTratto dall'omonimo romanzo, scritto dallo stesso regista è forse il film meno amato da Welles; sosteneva che gli era stato sottratto e massacrato da un montaggio che considerava lontano anni luce da quello che lui aveva in testa; il titolo originale è Mr. Arkadin, ma è anche conosciuto con il titolo alternativo di Confidential Report.
 Spesso paragonato a Quarto Potere, questo film è stato definito la versione europea di "Citizen Kane"; Arkadin, miliardario dall'aspetto e dai modi mefistofelici è anch'egli, come il Charles F. Kane di Quarto Potere, vittima di un'autoreclusione in un castello di sua proprietà. Trascorre le sue giornate in compagnia della figlia - interpretata da Paola Mori, la futura e reale moglie del regista - e degli invitati ai suoi party, passando di festa in festa ed allietando gli ospiti con aneddoti a sfondo predicatorio. Uno su tutti, la storiella dello scorpione e la rana quale metafora della natura del carattere che risulta impossibile da mutare anche se causa disastrose conseguenze. 

Come in Quarto potere, la storia ruota attorno alla ricerca del passato di un uomo ma in realtà Mr. Arkadin è completamente diverso da Kane nel genere e nello spessore del personaggio. In Mr. Arkadin il carattere che subisce l'investigazione è anche quello che l'ha iniziata volontariamente - mentre Kane, era morto e il giornalista voleva sapere di più sulla sua vita, qui Arkadin partecipa attivamente all'indagine, seguendo Van Strattren, raccogliendo informazioni e confondendo le acque.
da .mymovies.it

   

 Scheda film
           Rapporto confidenziale
TITOLO ORIGINALE   Mr. Arkadin  
PRODUZIONE   FranciaSpagnaSvizzera  
ANNO   1955  
DURATA   93'
105' (2006 Restored Version)
 
COLORE   B/N  
AUDIO   Mono (RCA Ultraviolet High Fidelity Sound System)  
RAPPORTO      
GENERE   Thriller. Giallo  
REGIA   Orson Welles    

INTERPRETI E PERSONAGGI

 
  • Robert Arden: Guy Van Stratten
  • Akim Tamiroff: Jakob Zouk
  • Grégoire Aslan: Bracco
  • Patricia Medina: Mily
  • Jack Watling: Marchese di Rutleigh
  • Orson Welles: Gregory Arkadin
  • Mischa Auer: Il professore
  • Peter van Eyck: Thaddeus
  • Michael Redgrave: Burgomil Trebitsch
  • Suzanne Flon: Baronessa Nagel
  • Frédéric O'Brady: Oscar
  • Katina Paxinou: Sophie
  • Tamara Shayne: Donna nell'appartamento
  • Paola Mori: Raina Arkadin
  • Terence Longdon: Segretaria
 

DOPPIATORI ORIGINALI
 
  • Mario Besesti: Jakob Zouk
  • Micaela Giustiniani: Mily
  • Franca Dominici: Sophie
  • Renato Turi: Gregory Arkadin
 
SOGGETTO   Orson Welles, dal romanzo Mr. Arkadin
 
SCENEGGIATURA
  Orson Welles  
FOTOGRAFIA   Jean Bourgoin  
MONTAGGIO   Renzo Lucidi  
MUSICHE   Paul Misraki
 
SCENOGRAFIA   Gil Parrondo
 
 



   

Informazioni aggiuntive