LunedìCinema - Cineforum 2016 | 2017
    

Niente di grave, suo marito è incinto (1973) di Jaques Demy

 

Nel 1971 esplode la passione tra Marcello Mastroianni e Catherine Deneuve, la grande attrice francese che darà a Marcello la figlia Chiara il 28 maggio 1972. Un mese e mezzo dopo, Mastroianni ritrova la Deneuve in “Niente di grave: suo marito è incinto”, di Jacques Demy, il regista che aveva lanciato Cathrine Deneuve nell’olimpo del grande cinema d’autore.

In questa divertente commedia grottesca, quasi a voler annullare la sua immagine da latin lover con un personaggio dalle caratteristiche esattamente contrarie a questo mito, Marcello incarna un piccolo borghese di origine italiane che rimane misteriosamente incinto.Niente di grave, suo marito è incinto

Avvolto da un soggetto quanto meno originale, il film è una commedia di costume gradevole e delicata con diverse gag riuscite e un umorismo sottile. Se per Mastroianni recitare è un gioco, questo film è addirittura più gioco degli altri. Marcello è infatti strepitoso nell’ironizzare sui modelli comportamentali femminili che passano anche all’uomo ( Mastroianni, incinto, vuole farsi sposare dalla sua compagna, Deneuve, e quando ha partorito si preoccupa di non avere il latte ).

Resta nella sua filmografia come un film minore ma che mette in luce l’infinita varietà di interpretazioni che lo fanno passare, senza soluzione di continuità, a personaggi diversissimi tra di loro. Con l’abilità di mimetizzazione di un attore che vuole a tutti i costi uscire dai clichés, pronto anche a prendersi in giro, a mettersi ogni volta in discussione, non meravigliandosi mai di niente. La pellicola è forse una delle sue più gustose e autoironiche interpretazioni, un altro piccolo gioiellino poco conosciuto, da vedere assolutamente. E poi che bella Catherine Deneuve: una fata!

 https://associazioneladolcevita.wordpress.com


 
 

   Scheda film 

         Niente di grave, suo marito è incinto
TITOLO ORIGINALE L'événement le plus important depuis que l'homme a marché sur la lune  
PRODUZIONE FranciaItalia  
ANNO 1973  
DURATA 87'  
COLORE Color (Eastmancolor)  
AUDIO Mono  
RAPPORTO 1,66:1  
GENERE Commedia   
REGIA Jacques Demy    

INTERPRETI E PERSONAGGI


  • Catherine Deneuve: Irène Bonavena
  • Marcello Mastroianni: Marco Mazetti
  • Micheline Presle: dottor Delavigne
  • Raymond Gérôme: professor Camonsky
  • Claude Melki: Ciccio, il napoletano
  • André Falcon: Gaston Lavacca
  • Michèle Moretti: Ginou
  • Marisa Pavan: Maria Mazetti
  • Maurice Biraud: Lamarie
  • Alice Sapritch: Ramona Martinez
  • Madeleine Barbulée: signorina Janvier
  • Micheline Dax: signora Corfa
  • Benjamin Legrand: Luca
  • Jacques Legras: Leboeuf
  • Tonie Marshall: la presentatrice
  • Marie-France Mignal: Janine
  • Dominique Varda: Sarah
  • Janine Souchon: signorina Speranza
  • Mireille Mathieu: sé stessa
 

DOPPIATORI ITALIANI
 
  • Vittoria Febbi: Irène Bonavena
  • Rosetta Calavetta: dottor Delavigne
  • Stefano Sibaldi: professor Camonsky
  • Cesare Barbetti: Gaston Lavacca
  • Serena Verdirosi: Ginou
  • Franca Dominici: Ramona Martinez; signorina Janvier
  • Flaminia Jandolo: Mireille Mathieu
 
SCENEGGIATURA Jacques Demy  
PRODUTTORE Lira Films  
FOTOGRAFIA Andréas Winding  
MONTAGGIO Anne-Marie Cotret   
MUSICHE Michel Legrand  
SCENOGRAFIA Bernard Evein  
COSTUMI Gitt Magrini  
     

  

Informazioni aggiuntive