Hermnn Josef Runggaldier - Sculture

6-21 ottobre 2012



Sculture - Hermnn Josef Runggaldier

È un artista sudtirolese il primo ospite d'autunno del centro culturale La Firma di Riva del Garda: sabato 6 ottobre nella galleria civica «Craffonara» ai giardini di Porta Orientale apre la mostra dello scultore gardenese Hermann Josef RunggaldierL'esposizione, organizzata in collaborazione con il Comune di Riva del Garda, prosegue fino al 21 ottobre con apertura tutti i giorni dalle 10.30 alle 14 e dalle 15 alle 18.30 e ingresso libero.

Hermann Josef Runggaldier vive la scultura come evento classico, di quieta contemplazione di rapporti, di misure, di volumi e di contenuti indissolubilmente connessi alla figura umana, alla sua piena evidenza nello spazio e nella luce che lo spazio definisce: una scultura come racconto del corpo dove - prevalentemente - le forme modulano l’emergere di emozioni, risentono delle scansioni interne del pneuma, che dà corpo alle sensazioni e ai sentimenti, tendendo, o meglio estroflettendo i tessuti esterni. La tendenza ad una stilizzazione totemica resta esperienza che ritorna nella ricerca di Runggaldier, il quale - in questi ultimi tempi - ha materializzato lo spazio di accadimento e ridotto la figura ad una sorta di larva che spacca la scorza, si apre uno spiraglio o si costruisce un teatrino o riconquista la superficie come delicatissimo rilievo plastico che quasi non frange la luce ma cattura la dimensione del tempo, del racconto trascritto sulla materia. In queste molteplici direzioni, si propongono il sicuro senso plastico e la tensione narrativa di Runggaldier.

Uomini e donne, asciugati nella fisicità levigata di materiali diversi (legno, bronzo, terracotta, vetroresina) utilizzati con sapienza, domati fino a raggiungere una sorprendente armonia, che ne rende quasi impercettibile la differente consistenza, sono colti, fermati nell’istante che fissa nel tempo un pensiero, un atteggiamento, ne rende manifesta la storia interiore. Figure in scala diversa, dalla medesima forza interiore, raccontano con la loro calibrata gestualità, il susseguirsi di una silenziosa, affascinante Commedia umana, con cui interagire, in cui talora riconoscersi. I titoli, suggerimenti non pensati in origine, appaiono talora limitativi rispetto al drammatico proporsi dell’insieme, specchio di un mondo senza tempo, in cui l’uomo è l’unico attore in dialogo con il mondo.

Hermann Josef Runggaldier è nato nel 1948 a Ortisei. Dopo aver frequentato il corso di scultura e disegno all’istituto d’Arte di Ortisei apprende e perfeziona la tecnica della scultura in varie botteghe artigiane. Negli anni 1969-1972 intraprende viaggi di studio a Vienna, Berlino, Londra e negli Stati Uniti d’America. Durante questo periodo mostra un’intensa attività grafica. Nel 1975 consegue il titolo di “Maestro scultore”, partecipa a diverse mostre collettive e inaugura numerose mostre personali: risulta spesso vincitore di concorsi e premi per le sue sculture realizzate prevalentemente in bronzo, legno e pietra.

Riva del Garda, 2 ottobre 2012
Uff.st.

Alcune immagini della mostra



 

 

Informazioni aggiuntive